9 luglio 2008

Dar da mangiare agli affamati

Vi prego. Di solito non prego mai nessuno. Magari vado lì e dico "ti ricordi il favore che mi dovevi? bene, è il momento di ricambiare". Ma pregare proprio no.

Anzi no, non vi prego. Vi faccio presente che avete cordialmente scassato.

Cosa? Immaginate. Perché? Di seguito esposto.

Innanzitutto non prendetevela con questo povero ragazzo. La brutta notizia che ha comunicato l'ha appresa contestualmente al fatale scivolare di una succulenta margherita dalla mani di un indaffarato camerire. Swish. Giù dal piatto. Inesorabilmente. Per terra. Plop.

Considerate anche che tutti i giorni si fa Anzio-Roma per spirito di sacrificio e che era da maggio che non mangiava (non vi dico l'ansia nel leggere le sue lacrimose email "allora? io ho fame! andiamo a mangiare una pizza"). Ah, stavolta l'incontro era governo (F.M.R.) contro governo ombra (A.F.L.), ma è filata liscia perché i bravi lavoratori dipendenti si sono rimessi di buona lena a lavorare senza sventolare inutili minacce che non ci crede più nessuno. Anche se ogni tanto ridono e si distraggono sul posto di lavoro. Ci sono anche altri lavoratori che si lamentano del fatto che non c'è più la libertà di una volta sul posto di lavoro, che non possono sparare le solite battute davanti alla macchinetta del caffè come hanno visto fare in simpatiche sitcom alla televisione, ma speriamo tutti che possano piantarla con questi atteggiamenti patetici (cit.) e pensare che magari ogni tanto bisogna pure assumersi le responsabilità per le proprie azioni. O evitare di prendere responsabilità, ma questa è un'altra storia.

In secondo luogo, che poi è in primo luogo, la storia è sempre importante, la cultura POP viene per seconda. Andiamo per ordine e mano nella mano, andiamo a leggere cosa dicono le nostre bene informate fonti

Planet, sost. maschile

Planet è una applicazione aggregatore di feed progettata per raccogliere i post dai weblog dei membri di una comunità Internet e mostrarli su una sola pagina.
Citazione e traduzione dalla relativa pagina di Wikipedia. Per chi non avesse memoria perché non c'era, o era distratto, o dormiva e sognava altro, Planet è nato per le comunità GNOME e Debian. Se andiamo a vedere cosa dice il primigenio planet.gnome.org troviamo
Planet GNOME è una finestra sul mondo, il lavoro e le vite degli hacker e dei contributori di GNOME
Capite? Mondo. Lavoro. Vite.

Ripetiamo, con le virgole stavolta. Mondo, lavoro, vite.

Comunità, sost. femminile

Una comunità è fatta di persone, persone che sono più della somma delle loro rispettive attività nel seno della comunità (uh, posso dire "seno" con la nuova politica editoriale? sì, vero?), persone che magari su altri argomenti si scannerebbero a morte, persone che comunque trovano un punto d'incontro, persone che rompono un po', persone che si lasciano rompere un po', persone che magari non si sono mai viste, persone che era meglio (o peggio?) se non si fossero mai viste, persone che parlano criptiche e stitiche come oracoli, persone che fraintendono e pensano che servano lassativi, persone che ti si illuma la giornata quando ti lampeggia l'icona Pigdin, persone che dici "oh cazzo" quando ti lampeggia l'icona Pidgin.

Insomma, visto che mi sono rotto a fare stupidi esempi, mi sono spiegato?

Non è possibile e nemmeno corretto pensare ai membri della comunità come a monolitici blocchi di peperino che pensano sempre e solo a una cosa: la fre *cough* Ubuntu!

Catalogazione, sost. astratto

Allora, tirando rapidamente le somme perché stasera non mi va tanto di scrivere:
  • se cercate documentazione su come funziona un certo ambiente grafico o sistema operativo, si consulta il wiki (oppure se lo sapete voi, ma bene, non così tanto per dire, scrivete sul wiki)
  • se cercate supporto per qualche problema, ma anche solo per il piacere intellettuale del cazzeggio (o per il fascino delle questioni accademiche, come ha scritto nadiag81), prima si cerca il forum, poi si chiede sul forum (oppure, come sopra, se lo sapete voi, ma bene, non così tanto per dire, si risponde sul forum)
  • se cercate informazioni sui cambiamenti in corso d'opera o semplicemente delle news, si cerca nei log dei sistemi di versioning control o nelle mailing list, oppure nel secondo caso nell'apposita sezione dei vari siti (che, per forza di cose, contiene solo quelle news che si vogliono pubblicizzare)
  • per tutto il resto c'è il planet, che non è un obbligo o un servizio: è una finestra
E se un giorno cominceranno ad apparirvi poesie ben scritte, non osate alzare proteste del tipo "ah, ma che c'azzeccano 'ste ermetiche poesie con Ubuntu?? Ma chi è questa? Ma chi ce l'ha messa? Che poi neanche si capisce con chi ce l'ha e con chi non ce l'ha. Cos'è triste o allegra?" perché non è una scelta del lettore cosa appare sul planet. È una scelta di chi pubblica condividere o meno la propria vita e i propri pensieri. E io, sinceramente, ne sono e ne sarei onorato.

Rispettosamente onorato per il fatto di mettersi in gioco, di esprimersi, di prendere una posizione, di svelare il suo personale e di lasciarci sbirciare nella sua vita, non solo di fare da grancassa telematica per qualche inezia come cosa c'è di nuovo nella prossima versione del programma tal dei tali.

Insomma, IMHO, ripeto IMHO, ribadisco IMHO, i lettori di un planet (ma anche di un blog come è successo più volte per pollycoke) che si lamentano di contenuto inappropriato solo perché chi scrive esprime il suo personale e non notizie, sembrano rispettosamente immaturi.

Pratico, sost. industriale

Visto che sono troppo buono, se proprio non ce la fate, se proprio vi fa fastidio conoscere meglio altre persone, allora evolvetevi oppure imparate.

Planet (l'applicazione alla base dei planet) permette di rimuovere i post di certe persone senza che tali persone siano rimosse dal planet. Basta semplicemente usare un foglio di stile CSS personalizzato per il proprio browser. Il procedimento, descritto per Epiphany e Firefox, lo trovate qui, anche se non l'ho testato sui planet italiani. Se proprio dovesse servire, chiedete e traduco la pagina sul wiki.

Per tutti coloro che non vogliono proprio sapere, mi pare una valida soluzione, terribilmente geek (o smanettona, a scelta). Il planet è salvo, voi non siete infastiditi e tutti vivono felici e contenti.

Corollario, sost. floreale

Remo, inutile che ti lamenti. Con tutto il bene che ti possiamo volere, il problema che hai generato (o per lo meno fatto esplodere) non è relazionato al comunicare chi sei e cosa pensi, ma al modo in cui è stato fatto.

Sono io il primo a scrivere di argomenti assolutamente fuori luogo e personali, in modi terribilmente sconvenienti e a volte ruvidi e offensivi; questo intero post ne è la prova e anzi dovrò autosanzionarmi e scriverne almeno 5 che trattino di argomenti pubblici e pubblicabili senza opinioni¹.

Fammi un favore, prova a pensare al differente tipo di comunicazione tra il tuo
foto di silvio
Grazie Italia
e il mio altrettanto fazioso
Alemanno Sindaco ... ... ... Io sinceramente speravo in Paperino Astronauta, o Paperoga Stilista...
In fin dei conti studi relazioni internazionali e diplomazia, dovrebbe essere il tuo pane quotidiano saper comunicare il tuo pensiero senza creare troppi casini con chi ti ascolta, no?

Che poi credo che faccia piacere anche a te pensare che un giorno potremo leggere (e soprattutto far leggere) dei libri di Salty o delle poesia di Deindre o delle bestemmie di Bubu (tanto per citarne qualcuno che al momento è al momento sarebbe al di fuori delle politiche di pubblicazione) anche a quelle persone che ora chiedono di leggere solo di linux e ubuntu e gnome e kde e microsoftbastarda e novellvenduta, no? Proviamo a creare questa possibilità.

[1] E sappi che questo farà soffrire terribilmente la nostra buona Flavia, lo avrai sulla coscenza. Farai piangere Flavia, poverina. Sappilo!

5 commenti:

Bubu ha detto...

Io non è che bestemmio e basta nel mio blog, anzi -.-'
Solo che raccontando anche la mia quotidianità lavorativa, che rappresenta circa 13/14 ore della mia giornata, si incappa anche nel virgolettato di un collega che si esprime in un vernacolo, quello livornese, che è pieno di tali colorite espressioni, peraltro esternate come semplice intercalare tipicamente (a)toscano.
Quanto alle linee editoriali del Planet, figurati che l'ho scoperto (il Planet, non la linea) solo molto recentemente in occasione del casino di Berlusconi & Mef, altrimenti nemmeno sapevo della sua esistenza.
In fondo nemmeno mi interessa, a dire il vero.
A me piace scrivere e montare immagini idiote come Mefisto vestito da Stalin con la Pravda in mano o xkill che non riesce a terminare Berlusconi, se poi qualcuno legge e si fa una risata sono più che contento, ma non mi interessa nemmeno avere il commentino.

Tesi, la tua, esposta bene nella forma e articolata in modo da venir scorsa molto fluentemente, scrivi bene.
Spero non passi Flavia e mi contraddica.
Ciao.

Alessio Treglia ha detto...

La mia era vera opposizione, voi due eravate lì, assonnati, sguscianti, quasi propensi all'inciucio! Per una volta, ho dovuto indossare i panni del Di Pietro della situazione: per il 21 ho indetto una manifestazione di protesta nella piazza principale di Anzio, Piazza Pia, per ribadire le intenzioni della maggioranza dei (probabili) presenti al meeting, decisi a sfruttare il sabato al fine di raggiiungere obiettivi mooooooooooooolto diversi da quelli "istituzionali" :D

Bubu ha detto...

Comunque mi riservo di farmi spiegare, quando avrò un po' di tempo non allocato, una volta per tutte e chiaramente, che cazzo è successo.
Perché io, in fondo, l'ho mica capito.

Luca Ferretti ha detto...

Bubu, non era un volerti banalizzare, anzi; eri solo qualcuno che ogni tanto scrive più parolacce di me...

E che tiene il collegamento alla Vera Topa :-)

Sul "che cazzo è successo"... eh, se riuscissi a capirlo ben benino, giuro che te lo spiego. Ma prima mi serve una laurea in psicologia

Anonimo ha detto...

Sta comunità Ubuntu coi suoi consigli reami contee provincie dittatori e troiate varie ha sfracassato i maroni. Sembra una setta di invasati, dal codice ubuntero in avanti, che siete la P2? i Templari?
Maaandate a....

Ma fixate la marea di bug che ci sono in quella marea di monnezza che è hardy heron invece di fare i "bulli boriosi e gradassi".

Andate a lavorare và.
Finirà sto tormento prima o poi..