17 maggio 2007

A ciascuno il proprio

Liberation sì, Liberation no, l'Italia è divisa. Brevetti sì, brevetti no, la comunità se la ride.

Facendo la somma
Microsoft + Proprietà Intellettuale[1] + Font
otteniamo... una strana notizia, trovata quasi per caso - ma esistono le coincidenze? Froid, o forse Gil Grissom, non ne era molto sicuro.

Insomma, l'innovativa MS che sacrosantemente se la prende con questi ladri dell'opensurcio che fregano il lavoro la macchina e la donna ai seri addetti dell'ambiente IT, non troppo tempo fa si trovò anche lei di fronte alla necessità di fornire ai suoi utenti un nuovo font che andasse a sostituire il vetusto Tahoma. Necessità legata alle ottimizzazioni per piccoli schermi, magari non LCD, che Tahoma si portava appresso. Il nuovo font, Segoe UI, sarebbe dovuto essere "più amichevole, umanistico e meno computeristico" - se poi mi spiegate come fa un font a essere umanistico....

Ora, pare che tale Segoe UI altro non sia che una copia di altro font, tale Frutiger Next, così come Arial è copia di Helvetica.

Se volete, il CD con 36 (trentasei) diversi pesi di Frutiger è disponibile per l'acquisto a soli 950€. Oppure potete continuare a fare gli opensurcisti e cercare su qualche sito di bittorrent, tanto ladri più, ladri meno...

Oh, ovviamente Segoe UI e gli altri 6 font distribuiti con Window Svista possono essere tranquillamente trovati e scaricati sul web, senza nessuno che se ne lamenti...

[1] qualunque cosa ciò significhi

1 commento:

mattions ha detto...

E' fenomenale l'italia è divisa.

Fenomenale!
:)

Speriamo che inizino a lanciare le sedie, ormai il FUD nn se lo calcola + nessuno.