19 novembre 2005

Sorpresa!

Parimpampù, eccomi qua!

Ho finalmente comprato il modem ADSL, nello specifico un D-Link DST-302T, trovato in offerta ad un centro commerciale. Non potete immaginare quanto sia difficile trovare un apparato di tal guisa in un centro commerciale dove c'è di tutto, dai modem per ADSL su scheda PCI (giuro, ne ho visti, esistono davvero) ai router che sono anche access point per WiFi. Di semplici modem ethernet invece nemmeno l'ombra.

Comunque la sorpresa nel titolo non è né il mio ritorno ai fasti del blog, né l'essere riuscito a comprare il modem, né di averlo configurato e messo in funzione in più tempo del necessario, ma è nel contenuto della scatola del modem stesso. Appena aperta la confezione e sollevato il coperchio, ecco apparire in cima a tutto un simpatico foglio con su scritto "GNU GPL Licence Notice - This product contains GNU GPL licensed code..."

Evviva! Urrà! Yatta! Non solo un prezzo vantaggioso, ma ho anche acquistato un prodotto non proprietario. Sono contento. Qualora servisse o qualora debba consigliarlo a qualcuno, credo che i prodotti D-Link avranno la precedenza sugli altri.

2 commenti:

@rchie ha detto...

Già comperato in un ipermercato del sud italia per sostituire il modem Alice.(cè nera anche un'altro)Adesso non ricordo bene se fosse un'altro D-LINK, aveva il piccolo tux accanto alla mela morsicata, e all'odiosa finestra, come simbolo di combatibilità.

Anonimo ha detto...

La D-link ha un bordello di driver Gpl, si.