12 settembre 2007

Ho fatto le analisi, tutto a posto

Ah, il bello delle comunità.

No, non quel vago senso di promiscuità sessuale che contraddistingueva quei fottuti fricchettoni degli anni '70. Piuttosto quel senso di io faccio qualcosa, tu fai qualcosa, tutti facciamo qualcosa che avvantaggia anche gli altri quasi senza che ce ne rendiamo conto. Sì, forse avrei dovuto trovare un po' meno parole per descrivere un senso, ma non mi andava di ricorrere a qualche oscuro dialetto africano. Insomma, io al liceo mi sono dovuto leggere e studiare "La lingua tra norma e scelta"... ma che ve lo spiego a fa' lo strutturalismo di De Saussure (si pronuncia "desussurhrh")... vabbè, magari pensate ai Rammstein e capite cosa è lo strutturalismo.

Prendiamo a esempio il mio caso. Io volevo solo che le note di rilascio, anzi che la traduzione italiana delle note di GNOME 2.20 fosse veramente figa, con delle belle schermate autoesplicative e raffinate. Volevo che il PDF con form mostrato in Evince fosse in italiano, perbacco. E invece no. Avevo il PDF, gentilmente offerto, ma non riuscivo a modificare i form. Provavo, riprovavo, ricompilavo, riceckoutavo. Niente. Ho scritto alla mail list. Ho ricevuto risposta in 19 minuti. Modifiche dell'ultim'ora (cazzo, ma si possono mettere due elisioni di seguito?) causa versione da cui dipendere, messe lì e poi dimenticate: ci saremmo trovato un Evince mozzo per colpa di un #ifdef.

Ve lo sareste trovato anche voi, grande maggioranza silenziosa che non ha facoltà di commit e non usa jhbuild.

E invece troverete, voi e tutti i voi nel mondo che non leggono queste pagine, un programma funzionale e funzionante, perché tanti piccoli ometti perdono qualche ora del loro tempo a fare stronzate dissociative e alienanti come catturare delle schermate per delle note di rilascio senza chiedere nulla altro che il riconoscimento del loro lavoro e altri ometti stanno lì ad ascoltare i problemi di quelli che non riescono a catturare le schermate e dicono "Oiboh! abbiamo un problema" e si ingegnano a porvi rimedio anche loro senza chiedere nulla altro che il riconoscimento del loro lavoro...

... ora che mi ci fate pensare: almeno ringraziate, bastardi!

10 commenti:

Anonimo ha detto...

A nome di tutti i bastardi, grazie.
Grazie sul serio.

davide.

Anonimo ha detto...

Ahaha. Mi è piaciuto molto questo post.

E naturalmente, grazie! :D

unwiredbrain ha detto...

Grazie per tutto quello che fate, soprattutto per quelle piccole cose che spesso non si vedono ma che sono essenziali: sono quelle che fanno la differenza...

Grazie per oggi, per ieri e per tutto quello che farete domani.

Non ve ne saremo mai abbastanza grati.

Gondor ha detto...

Da grande utilizzatore di Evince un grazie te lo devo :)

Gondor

Alessandro ha detto...

Grazie Davvero.

Citando chi mi ha preceduto: per tutto quello che avete fatto, fate e farete.

E per averci resi liberi, a modo nostro.

;)

Xander

Sofisma ha detto...

Grazie :)

ORGA ha detto...

Non c'è di che!

zeroneg ha detto...

Da un felice utente di GNOME ( e di Evince ): grazie!

Gasolino ha detto...

Non ci ho capito un granché su chi ha fatto cosa, comunque grazie :)
Evince è indispensabile per ogni utente gnome, e rispetto ad un anno e mezzo fa (quando iniziai a usare gnome) ha fatto grandi passi. Quindi ancora grazie a chiunque contribuisca, a Evince ed a tutto il resto.

Anonimo ha detto...

Grazie per Evince e per tutto quello che fai, bastardo.