11 maggio 2010

È tempo di andar (in edicola)

Ci sono cose che voi umani non potete immaginare. Poi ci sono cose che voi umani non potete vedere. Infine ci sono cose che voi umani non avreste mai potuto immaginare, ma potreste tranquillamente vedere.

Un paio? OK, giusto due.

La prima è vedere il vostro sottoscritto affezionatissimo entrare in una edicola e chiedere il settimanale "Grazia" per uso personale e consultare l'indice non appena allontanatosi di 2 metri dalla edicola stessa (se per caso passate da queste parti e volete assistere sarò ben lieto di farmi anche fotografare).

La seconda è vedere un articolo¹ su Ubuntu 10.04 all'interno del prossimo numero della sunnominata rivista (in edicola a partire da martedì 11 maggio). Sì, Grazia, quella che voi maschietti non avreste toccato neanche con la canna da pesca, e vi limitavate a buttare l'occhio sulla cover girl di turno. La faccia e le parole² sono quelle del nostro adorabile "nuovo acquisto", Silvia Bindelli: va bene, dai, usa Kubuntu e l'apprezza anche, ma in fondo nessuno è perfetto, no? :P

Ovviamente valgono le due seguenti raccomandazioni:
  1. mi raccomando, non fate i soliti nerd seguaci di Saint Ignucius
  2. mi raccomando, non fatelo sapere a quelli di Fedora
[1] OK, OK, magari è solo un trafiletto, ma dal punto di vista massmediatico ed emozionale è un articolo a due colonne tagli alto
[2] oh, ne ha molte di più di quelle che leggerete, statene certi, ma l'entropia non perdona e lo spazio libero inizia a scarseggiare

3 commenti:

Dario Cavedon ha detto...

Già immagino il picco di vendite di Grazia!

D

PS: Silvia, 100 punti per essere una Ubuntu Woman e 100000 per essere una Kubuntu Woman! :-)

Silvia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvia ha detto...

@Dario - Grazie! Finalmente qualcuno che mi capisce!!!