14 aprile 2009

Braccia rubate alla floricultura

Uno dei vantaggi di abitare in una capitale europea e di avere sotto casa un mezzo pubblico che collega direttamenente con la stazione è, oltre al trovarsi ogni tanto persone che fermano la propria automobile e domandano "Per la stazione?" (cit.), il fatto che nel suddetto mezzo pubblico e lungo il tragitto che porta alla stazione è possibile trovare per lo meno 4 diversi mini-quotidiani gratuiti, non solo la mattina all'alba, che si sa che quelli dell'alba finiscono presto¹, ma per fortuna ora anche la sera ad opera del Gruppo 24 Ore.

Tali mini quotidiani sono pieni di notizie interessanti e curiose come ad esempio questa:
quando un uomo incontra una donna che non conosce se la guarda per più di 4 secondi vuol dire che prova interesse per lei; se la durata supera gli 8,2 secondi allora è amore a prima vista
Annotazioni in calce: dice che per le donne è lo stesso, ma poi intervengono altri fattori, dice che il tutto è tratto dalla rivista Archives of sexual behavior e dice che hanno condotto lo studio mettendo 115 studenti a parlare con attori e attrici².

Ora perché sto scrivendo tutto ciò? In primo luogo perché sono smaccatamente narcisista e convinto che quello che scrivo vi DEBBA piacere e interessare, in secondo luogo perché sono preoccupato.

Se ci basiamo sullo studio, c'è una discreta possibilità che io mi sia innamorato di un pezzo di carta, questo:


Lo so che è rischioso, ma lo pubblico apposta. Tanto per ricreare le condizioni opportune, sappiate che è uno di quei pezzi di carta plasticati che trovate infilzati nei vasi della piante che acquistate, che dicono che pianta è e come va curata. E che dice che non potete moltiplicare la pianta (una rosa coi fiorellini gialli, in questo caso) se non "entrate" un accordo di licenza.

....

....

....

Ecco lo sapevo, ci sono rimasto incantato altri 8,2 secondi... Ma che volete farci, il piccolo contadino che è in me, abituato a zappare, potare, innestare, moltiplicare, scambiare frutti e semi col vicino, non capisce la cosa, non riesce a mettere insieme i concetti rosa rosae e accordo di licenza

....

....

....

Uffa, di nuovo! Scusate. Ma anche in voi crea questo effetto di straniamento dalla realtà e vuoto mentale stile zen???

[1] giuro, i primi tempi che avevano messo l'"edicola" presso la fermata dove all'alba ci mettevano una pila alta così di questi mini-quotidiani, ogni giorno la pila alta così era finita per le 7.00, a opera di alacri vecchietti che non riuscendo a dormire si alzavano quando ancora era buio, andavano in fermata, si prendevano non uno, ma 10 o più mini-quotidiani e poi tornavano indietro verso casa. Mi sono sempre chiesto 1) come gli andava di essere così puntuali e precisi, neanche avessero i tornelli e 2) cosa cazzo mai ci facevano con tutta quella carta e 3) lo sapevano che così facendo era delle gran teste di cazzo o pensavano di essere furbi?????
[2] ma nel senso di gran pezzi di fighi, o nel senso di persone che recitano una parte più o meno scritta su copione, tipo questi?

3 commenti:

Anonimo ha detto...

C'era un bellissimo documentario sugli ibridi in agricoltura che hanno fatto su la7 qualche mese fa, la trasmissione era "malpelo", sul sito de la7 c'è l'intera puntata.
Ti consiglio di vederlo se non l'hai visto ci casca a fagiuolo con le tue considerazioni :)
Purtroppo ho trovato solo la terza parte ma le altre dovrebbero esserci sparse per il sito: http://www.la7.it/approfondimento/dettaglio.asp?prop=repliche&video=18946

Fabio ha detto...

3 parole: sei un grande.

mackos-gnu ha detto...

non capisco come fai a scrivere quello che pensi in modo così nitido