31 gennaio 2009

Woodward e Bernstein non sono ancora morti (aka "Tutti gli uomini del deficente")

Premesso che
  • di critiche a Wikipedia se ne possono fare a iosa come "accozzaglia di cose, priva di regole definite, di fonti accertate e controlli veri" (cit. ma non la trovate online);
  • di critiche a Mozilla se ne possono fare a iosa come "ambiguo coacervo di soluzioni aperte e chiusure mentali" (cit. me medesimo che l'ho appena pensata);
  • sempre siano benedetti Ogg (ora pro nobis) Vorbis (ora pro nobis) Theora (ora pro nobis) Speex (ora pro nobis) FLAC (ora pro nobis) che sono validi tanto ci piacciano, ma che se non li supportano i lettori portatili sono come una giornata umida, che aiuta con una signora ma non serve a un ca##o nella giungla;
la domanda che i Woodward e Bernstein de Noantri (ah, io faccio Robert Redford e tu Dustin Hoffman... e non venire a lamentarti che quello biondo e liscio sei tu) si sono domandati è "ma perché cavolo li vanno a dare a Wikimedia, i soldi?"

Wikimedia Foundation ha appena intascato 6.000.000 di dollari in donazioni, per cui a meno che i cravattari alla porta non avessero aumentato il tasso d'interesse di un 5 punti percentuali senza avvertire il cliente, non è che 100.000 dollari servissero urgenteme... no, 100.000 dollari sono 100.000 dollari, non si buttano MAI via. Ogni donazione è sempre e comunque bene accetta.

Il dubbio che nessuno di noi dubbiosi potrà mai sciogliere nasce da cosa c'è scritto qui (aggiungendo altre fonti inutili alla nostra complicata e altrettante inutile indagine) specie considerando ciò che lì è assente, depennato, damnatiomemorieizzato:
Mozilla has awarded a grant of $100,000 to the Wikimedia Foundation to help coordinate improvements to the development of Ogg Theora and related open video technologies [...] will be used to support the work of long-time contributors to the Ogg Theora/Vorbis codebase and related tools, such as libraries for network seeking. The improvements will be made over a 6 month period

Mozilla ha elargito una donazione di 100.000 USD a Wikimedia Foundation per aiutare la coordinazione dei miglioramenti allo sviluppo di Ogg Theora e delle correlate tecnologie aperte per video [...] verrà usata (la donazione NdT) per supportare il lavoro di contributori "long-time" al codice e ai relativi strumenti di Ogg Theora/Vorbis, come le librerie per il seeking su rete. I miglioramenti saranno apportanti in un periodo di 6 mesi.
Hmm. Bene. Cioè, io lo so che tutto il mondo è paese, che non esistono più gli idealisti di una volta e la mezza stagione chissà che fine ha fatto (dannata, io ero pieno di vestiti da mezza stagione). Lo so che uno non è che va a mollare in giro 100.000 USD solo perché crede nel futuro luminoso delle tecnologie aperte. Lo so.

Non mi stupisco, non mi altero, non faccio petizioni online, non buco siti per protesta, ma non posso fare a meno di puntare il dito verso un semplice, stupido, minimale, marginale, fondamentale, lampate fatto: la totale assenza di una semplice menzione di chi Ogg/Theora/Vorbis lo ha sviluppato e supportato da lungo tempo, la totale assenza di Xiph.org in tutti i comunicati e commenti da parte sia della Mozilla Foundation che della Wikimedia Foundation inerenti la questione (dai, pur di non linkare le pagine di xiph.org per le definizioni di Ogg e Theora hanno linkato quelle su wikipedia...).

Perché magari non sembra, ma non è che Ogg/Theora/Vorbis/etc etc etc sono nati dal nulla. Qualcuno li ha definiti e implementati e, guarda caso, quel qualcuno è la Xiph Foundation, anch'essa fondazione senza fine di lucro con il fine di spargere nel mondo il seme dell'apertura e guarda caso anche essa bene accetta a ricevere donazioni.

Se la Mozilla Foundation avesse voluto supportare in modo candidamente immacolato il formato Ogg/Vorbis/Theora, la donazione l'avrebbe potuta elargire alla Xiph Foundation, magari non interamente, magari congiuntamente, ma dal mio punto di vista sarebbe stato come dire: abbiamo implementato la possibilità di vedere video e sentire audio nel nostro browser, abbiamo un pacco di soldi che ci avanzano, ecco a voi un congruo riconoscimento per il lavoro svolto e vedete di continuate così che ci servite per rodere qualche altro punto percentuale, specie se ci fate funzionare meglio i video messi online da Wikipedia.

Per questo, a mio avviso, non dovrebbe essere chiamata "donazione", ma "accordo commerciale". Ed è come dire: noi, senza dover pagare royalties a nessuno abbiamo implementato nel nostro browser la possibilità di vedere video e sentire audio prima ancora che sia standardizzato con HTML5 e stiamo cercando in questo modo di forzare Ogg/Vorbis/Theora ad avere un posto di rilievo in tale futuro standard (forse), per lo meno per continuare a non pagare royalties (di sicuro), voi, o Wikimedia Foundation, voi siete l'unico sito che la gggente visita a mettere gli spezzoni video e audio nel formato Ogg/Vorbis/Theora, per cui eccovi un congruo assegno per continuare su questa strada, anzi magari per rendere la cosa ancora più endemica, facendo in modo che nei prossimi 6 mesi si possa creare negli internauti una necessità in più per usare Firefox o comunque aggiornare alla versione 3.1.

Che per carità, lo ha fatto Apple qualche mese fa quando ha anche lei rilasciato WebKit-Safari con un simile protosupporto al tag di HTML5 e poi sul _suo_ sito ha inserito i propri video con questo sistema, che lo ha fatto Microsoft quando ha partorito Silverlight e contestualmente ha aggiornato il _suo_ sito per usarlo in modo invasivo, ma che lo faccia Firefox in combutta con Wikimedia per farci vedere meglio questo... Dai, almeno la roba di Apple e Microsoft è un po' figa...

Cmq, visto che anche io ho a cuore che Ogg/Theora/Vorbis diventino bene accetti e largamente diffussi dentro e fuori la rete (anche se sulla rete spero di vederli al più presto con WebKitGtk e GStreamer), almeno per questo voglio buttarmi alle spalle per un momento tutta l'acredine sparsa finora e fare una proposta costruttiva: volete costringere le persone a installare Firefox per vedere i video su Wikipedia? Bene, pubblicate il Sex Tape di Pamela Anderson e Tommy Lee, che ormai sono passati anni ed è da considerare documento storico, almeno secondo quelli che mi pare siano i canoni di Wikipedia.

Non si può? Dite che lo vende Amazon? Hmmm... Hmmm... Un video live bootleg di Cristina Scabbia? Qualcosa degli Oliver Onions, tipo Sandokan, Orzowei? Cuba dei Gibson Brothers, dai!

5 commenti:

cruscotto ha detto...

coordinazione? Long-time?
ma che traduzione (o italiano) è?
e tu dovresti essere un traduttore di GNOME?!?

Flavia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Flavia ha detto...

Quale è il problema di "coordinazione"? Forse non sai che esistono parole con due o? C'è anche alcool...
E se vuoi due e c'è veemente (e il Devoto se non sai cosa sia...)
e se poi le vuoi tutte le vocali, ti suggerisco di passeggiare per le aiuole.
Oppure semplicemente di farti ripulire i tergicristalli...

Federico ha detto...

Come (quasi) sempre, sono pienamente daccordo con il tuo punto di vista.

La soluzione di supportare xiph.org sarebbe stata molto più trasparente ed eticamente corretta.

Dario Cavedon ha detto...

La citazione della giungla è di "Gooooooooooood morning Vietnam" :-)

Ciao, d