22 ottobre 2008

Time to Relax

Ah, it's time to relax and you know what that means a glass of wine,
your favourite easy chair and of course this compact disc
playing on your home stereo. So go on indulge yourself, that's right,
kick off your shoes, put your feet up, lean back and and just enjoy
the melodies. After all, music soothes even the savage beast....
Sì, sì, lo so molto bene che dopo queste parole non segue affatto una melodia che calma gli animi. Che poi non è mica così vero. Il mio lo calma, sarò che sono selvaggio, chissà.

Pero, debbo aggiungere, sempre citando, perché senza citazioni dotte e colte e impreviste e sconosciute cosa sarebbe un blog, a cosa potrebbe attingere se non alla realtà che lo avvolge o che lo penetra (a seconda dei vostri gusti), debbo aggiungere, dicevo, quanto segue:
I've got to be direct (la, la, la)
If I'm wrong please correct (la, la, la)
You're standing on my neck
You're standing on my neck!

2 commenti:

Milo ha detto...

No no... quello è punk... non ci siamo... la seconda citazione però non mi sovviene...

Anonimo ha detto...

28 luglio 2008
JHbuild delle mie brame - parte 3

Out of Office

E poi?
Continua invece di cazzeggiare con sostanze più o meno lecite.

:D