15 luglio 2008

Luce del giorno

Per chi non l'avesse capito, ma anche per chi l'ha già capito, i miei livelli di curiosità sfiorano il maniacale. Non su tutto, certo, solo sulle cose che trovo intellettualmente stimolanti. Magari per altri sono stupidaggini, magari si tratta espressioni di idee opposte alle mie, ma talvolta è piacevole leggerle e sapere che qualcuno le pensa.

Per esempio, trovo che il seguente passaggio estratto da un commento di un famoso blog meriti di essere portato bene in vista e non essere relegato a un lontanissimo (nello spazio) commento # 116 che il casuale lettore neanche arriva al numero 30.
Ma insomma questo GTK che problemi ha? E' veramente il linguaggio di programmazione che usano il problema? A mio modesto avviso NO. Il problema di GNOME e delle GTK sono 2:
- la forza lavoro totalmente inesistente
- la filosofia che c’è alla base che ha rovinato tutto.

Possibili soluzioni? Non ne vedo e anzi vedo nel futuro un fallimento totale. Quello che fa la differenza con le QT è sopratutto la forza lavoro. Sarebbe un bene se GNOME fosse riscritto in QT? Tralasciando i problemi di licenza, la risposta per tanti motivi è SI. E qui il discorso kde vs gnome non c’entra niente. E’ un discorso puramente tecnico. Ma questo non accadrà mai a causa del secondo motivo prima citato: - la filosofia che c’è alla base che ha rovinato tutto.
Ora, per curiosità, ho letto, ho riletto, ho cercato con la funzione cerca, ho provato con la tavoletta ouija, ma non sono riuscito a trovare alcun riferimento e/o chiarificazione su cosa il citato intenda per filosofia che c'è alla base e sul come abbia rovinato tutto.

Qualcuno sa come aiutarmi?

PS sì, un post interamente basato su un commento altrui è verameeeente una bastardata, ne sono conscio. Avrei potuto commentare anche io su quel blog e chiedere spiegazioni, ma non mi andava di spiegare, oggi ho fatto già abbastanza il pignolo saputello altrove e dal vivo. Cmq non è un attacco personale. È solo che non capisco.

PPS semmai l'attacco personale nei confronti della persona che ha scritto quel commento è relativa all'uso improprio della E MAIUSCOLA CON APOSTROFO, al posto della E MAIUSCOLA ACCENTATA. Uno dei vantaggi di Linux su MS Windows è che le lettere ÈÒÀÙÌ sono mappate sulla tastiera. Basta premere BlocMaiusc e poi il tasto con le corrispettive minuscole. Usatele. La grammatica ve ne sarà grata.

11 commenti:

vuvuvu ha detto...

non lo so ma se gnome fosse scritto in qt io sarei l'uomo + felice della terra
sarebbe un passo ENORME per avere un desktop unico che il mondo linux ha TANTISSIMO BISOGNO !!!! che lo si voglia o no l'eccesso di scelta porta alla confusione (non degli utenti) ma dei produttori di software.

Marco Barisione ha detto...

@vuvuvu:
Certo, molto utile avere sia GNOME che KDE che usano lo stesso toolkit.

Poi chi le porta le applicazioni da una libreria all'altra? Hai idea di quanto costerebbe? A questo punto fai prima a buttare nel cesso GNOME.

Anonimo ha detto...

Probabilmente intendeva dire che le QT dietro hanno un'azienda alle spalle e gtk+ no.

Milo ha detto...

Uff... mai che si riesce a capire con precisione con chi ce l'hai e con chi non ce l'hai e poi rido e mi distraggo sul posto di lavoro.

Non voglio sapere di chi era il blog, ma dal numero di commento di sicuro non era il mio... perché si perde del tempo a leggerlo quel blog?

mattions ha detto...

Vorrei sottolineare che viene dato per scontato che tutti coloro che scrivono in italiano hanno a disposizione una tastiera di tipo italiano. Questo non è vero.

Per dimostrare la frase precedente, permettetemi di portare alla luce uno dei problemi che più attanagliano i cOltori della grammatica italiana, quando ad esser precisi, si dovrebbe specificare ortografia, che si trovano nella situazione suddetta.

Un esempio, del tutto inventato per rispettare la privacy di chi scrive.

Mettiamo il caso che l'utente (io) conosca due linguaggi, (o s'arroghi il diritto).

Nella fattispecie italiano ed inglese.

Aggiungiamo a ciò la necessità/possibilità di utilizzare una tastiera inglese, dove di lettere accentate mappate per default non se ne vede neanche mezza.

Che fà il buon essere che deve scrivere in itaGliano, soprattutto quando commenta su blog dove il latte è parazialmente scremato?

Trova la soluzione numero uno con la quale risolve il problema e vive contento per un pò.

Dato che tuttavia ci troviamo di fronte ad un utente GNOME puro non penseremmo mai di beccarlo ad utilizzare applicazioni QT.

Ed invece succede, ed allora, il nostro prode, molla ogni remora e decide di aggiustare la mira e trova la soluzione numero due

Ora, il nostro trova questo post ed impavido testa subito la possibilità di scrivere la E con l'accento.

Sfortunatamente il risultato è inaspettatato quanto inatteso:
"¬E"

Quindi, conscio di questa netta limitazione, si trova in solidale difficoltà con l'utente del commento al numero 116 di un blog che solo google sà qual'è.

Infine, non scusandosi della lunghezza del commento, vorrebbe concludere che forse la notazione E' dovrebbe essere sdoganata nonché accettata come una notazione non precisa, ma almeno non ambigua nel suo significato.

Rimane il fatto che non è stato chiarito quale sia la filosofia alla base di GNOME. Ad occhio sarà 42, ma questa è soltanto un'ipotesi non confermata.

Horace ha detto...

@mattions: rotfl e grassie, il tuo commento mi ha fatto scoprire due cose: 1) come avere il compose anche nelle applicazioni QT (confesso: talvolta uso kile. assolvetemi) 2) Wanda è un babelfish. Accidenti era così evidente.
Ma la E' È un orrore. Voto irremovibilmente contro lo sdoganamento :D

Milo ha detto...

Ah... la Sun ci vedeva giusto già tempo fa, con il suo bel tasto "Compose" che non era solo un pezzo di plastica in più su una tastiera orrenda di un computer ancor più brutto...

Luca Ferretti ha detto...

Mattions, per sdoganare qualcosa bisogna andare sul palco dell'Ariston e comportarsi come Elio (ascoltare con attenzione a T = 5' 24'').

A parte questo LOOOOOL!!!

Luca Ferretti ha detto...

Dimenticavo, anche a T > 5' 55'' è sdoganamento.

Marco Barisione ha detto...

@mattions:
ah, il fondamentale tasto "¬" come potremmo vivere senza la negazione booleana sulle tastiere britanniche!
Certo anche avere due simboli di pipe sulla tastiera ha la sua indiscutibile utilità.

steveacab ha detto...

la "E" senza accento è una cavolata quindi salto questa parte inutile.

il commento che ha scritto quel tipo ha poco senso per vari motivi:

com'è stato detto riscrivere l intero gnome in qt sarebbe una cosa immane tenendo conto anche delle applicazioni esterne.

come filosofia forse intende che è risaputo che gli sviluppatori di gnome sono particolarmente conservatori, infatti da quando è uscita la voce delle gtk+3 e quindi di gnome3 subito è stato detto che tutto andava bene così.
secondo me integrando una parte di sviluppatori giovani e mettendo sul piatto un piano per la creazione di queste beneamate gtk+3 e non supposizioni e/o idee molte cose andrebbero apposto e di sicuro uscirebbe un ottimo lavoro e un DE sbalorditivo.
da tenere in considerazione BumpTop che è scritto in gtk+! a dire poco sorprendente.

gnome sta bene così com'è, anche se l innovazione e nuove versioni sono sempre ben accette. anche quì faccio riferimento al passaggio da gtk+1 a gtk+2.

ognuno poi è libero di scegliere il DE che vuole e se ancora oggi molti utenti scelgono gnome un motivo ci sarà.