23 luglio 2008

Che diabolici mattacchioni

No, non io e Milo. Basta con questa storia. Che poi mica saremo solo noi due mattacchioni, no.

Stavolta il post è di quelli dal taglio non proprio "pratico", ma per lo meno "informativo". Anche se con un inizio come questo, è ovvio che sia informale.

Allora, ricapitoliamo.

In quel posto dove si sono bevute tante birre offerte gli uni agli altri per i più svariati motivi (che recenti statistiche e trend di mercato mostrano non sarà Cesenatico), lo stesso posto in cui sono cominciate a fiorire schede da un'applicazione all'altra neanche fosse acne giovanile, era uscita fuori l'idea di fornire al mondo e agli amici di Internet una versione 3.0 delle GTK+ con il break delle API/ABI, seguita poi da una 3.1/.2 con nuove funzionalità.

Levata di scudi da parte delle più eminenti eminenze grigie (ma non porporate, le eminenze porporate pensano che le GTK+ siano scritte dal diavolo per rendere la noosfera un posto insidiosamente tentatore; non riescono a capire infatti come una libreria così funzionale possa essere scritta in C invece che in C++ e non potendo dichiarare un dogma, allora rigettano il tutto e lo attribuiscono al demonio). La numerazione non era affatto logica e allineata con... boh, allineata, punto.

Conseguenza della levata di scudi: lieve possibile alterazione e cambio di programma come qui di seguito elencato:
  • la versione con l'incompatibilità si chiamerà 2.99.0
  • la versione con nuove fiatchur si chiamerà 3.0.0
  • i cambiamenti precedenti hanno come gradevole controparte quella di accelerare il processo di branching per permettere l'inserimento delle succitate nuove fiatchur
Corollari alle precedenti alterazioni:
  • creazione di uno spin-off libgtk3deprecated
  • creazione di uno spin-off libglib3deprecated
entrambi non mantenuti dal core team delle GTK+ ed entrambi che tenteranno di reimplementare quanto deprecato con le nuove API (ove possibile).

Ora, sono solo dichiarazioni di voto e non c'è codice. Si sa che non ci sono sviluppatori che scrivano codice per le GTK+ ed "Emmanuele Bassi" è solo il nome di un collettivo di scimmie urlatrici¹ messe di fronte a un numero sufficiente di computer tale da permettere la scrittura di codice per lo meno funzionante. È risaputo che tanto è totalmente inutile che si proceda con tale piano di conquista globale del mondo perché per quando sarà completato MacOS X sarà stato riscritto con le Qt (quelle di Trolltech, non QuickTime).

C'è sicuramente qualcosa che non quadra.

....

....

....

Ho capito! Anche questo è un gigantesco scherzo!!! Non avremo mai le gtk+ 3.0 e resteremo per sempre con le 2.x!!!

Fare scherzi a luglio e non a carnevale o il primo aprile in modo che a nessuno venga il dubbio che sono scherzi. Generare tanti e tanti commenti irosi e invidiosi in tutti i migliori blog in modo da far cadere i puri di cuore nel peccato. Dannati figli del diavolo! Voi e le vostre GTK+!

[1] Emmanuele, ti debbo non so quante birre per ogni volta che ho usato il tuo nome in modo scorretto e sconsiderato... ma lo sai che ti voglio bene

4 commenti:

Alessandro ha detto...

XD

Emmanuele ha detto...

non è colpa mia se il marketing ha avuto la meglio. ;-)

seriamente: la libreria di compatibilità non la mantiene certo il team delle gtk+ - abbiamo già da fare con il toolkit.

in definitiva: 2.90 serve per portare le applicazioni, così la gente non rompe. e 3.0 serve per il bling.

Luca Ferretti ha detto...

La libreria di compatibilità è un'idea grandiosa, spero davvero che esca fuori bene. Sarebbe la ciliegina sulla torta per mostrare la professionalità delle GTK+ e di quanti ci lavorano dietro e sopra (oddio, che immagina scabrosa!), anche se non nel core.

Di gente che rompe ce n'è sempre troppa, però si sa, al marketing non si comanda. Già i vari "comment kiddies" (oh, ho inventato una nuova categoria umana) scassano adesso che si sta solo progettando il passaggio, figurati a farlo sbagliando il numero di versione!!

Emmanuele ha detto...

è interessante notare un paio di cose:

1. comunque vada, 2.90/3.0 sono ad almeno un anno e mezzo di distanza
2. le 2.x rimarranno installabili in tutte le distro probabilmente per i prossimi cinque anni

quindi non è che la fatina dei denti apparirà la prossima settimana e cambierà tutto l'installato linux con le nuove gtk+ 3.0. :-)

poi (e questa è una cosa su cui farò un post, prima o poi), la gente che chiede a gran voce un passaggio al C++ dovrebbe leggere questo e realizzare improvvisamente come il C++ sia un *pessimo* linguaggio per scrivere librerie con una prospettiva di compatibilità a lungo termine.