27 novembre 2006

In ritardo come sempre

Forse sono io che ho capito male, ma dei giovani adolescenti con alle spalle i problemi non tipici dell'età picchiano un coetaneo disabile, "pronunciando frasi denigratorie nei confronti dei down" e la procura inquisisce Google Italia srl per diffamazione? Anzi la finanza (???) ne perquisisce la sede.

Non avrebbero piuttosto dovuto inquisire i ragazzi (ed eventualmente i loro genitori) e perquisire le loro case?

Cioè, se io sono una testa di cazzo e picchio il mio povero cane scattando foto e metto queste foto su flickr, la colpa è di Yahoo! Italia? Magari era nelle condizioni di uso del servizio e non me ne sono accorto, debbo controllare.

Non riesco a capire poi perché dover regolamentare la rete per evitare che tali situazioni si ripetano in futuro. Saranno gli anni passati a dimostrare teoremi matematici, ma ammettiamo che il video non fosse stato reso pubblico su Google Video, nessuno lo avrebbe visto, nessuno si sarebbe indignato (pochi, in verità, se come sembra era tra i più votati nella sezione divertenti), nessuno avrebbe indagato. La conclusione è ovvia. Meno male che c'era google video e che gli adolescenti non erano poi così furbi come pensavano.

Dunque, questa storia ci ha insegnato che:
  1. se picchi qualcuno e ne fai riprese, non metterle su Internet, per lo meno non dove siano accessibili a tutti
  2. se picchi qualcuno e ti riprendono, spera che le immagini non finiscano su Internet
  3. se sei il garante della privacy, fatti i privacy tuoi che a interpretare i risultati di una ricerca ci penso da me
  4. se sei la procura della repubblica (ma anche il legislatore) forse il gerovital non è più sufficiente e si dovrebbero rinnovare e ringiovanire le risorse umane
Per altri commenti sulla storia, leggete qui.

2 commenti:

Paolo ha detto...

Carissimo,
non ci crederai ma sono proprio io...
OT:
Sono malato a casa, sto prendendo serie decisioni antiWin e a questo punto antiMac, provando in live la Ubuntu Dapper Drake da CD, che mi piace troppo, giro per siti Ubuntu, scopro Planet e ti trovo qui....
Ma allora sei tu il "cuggino" che mi aiuterà a migrare su Ubuntu!!! (Paura eh?)

Riguardo al post, sono troppo d'accordo. Avevo già dubbi sul boicottaggio di Google per le sue vicende cinesi, ma questa è davvero grossa.... Hai ragionissima.

See you (sono a casa ancora a combattere con i bacilli, fatti vivo).

Paolo ha detto...

Allora, mi scuso.
Ti ho scambiato per un mio amico TUO OMONIMO, che scrive con il tuo stesso stile, linuxiano (ma + slackweriano-debianiano). Scusa per l'equivoco.
Comunque ho apprezzato il tuo blog e il tuo post, e il fatto che aiuti comunque gli switchers verso Linux e Ubuntu.
Io sto "migrando" e per questo ho pescato il tuo blog su Planet Ubuntu.
Grazie lo stesso, ciao