3 febbraio 2006

Una censura, anche piccola, vi prego

Google apre in Cina e il governo chiede ed ottiene la censura di qualche sito estero/dissidente. Anche se...

Sky chiede ed ottiene il blacklisting di un paio di siti che ritrasmettevano partite di calcio rubate.

Microsoft cambia politica di censura bloccando la visione dei blog censurati solo nei paesi che hanno richiesto tale censura.

Il governo giapponese ha proibito ai propri atleti di non pubblicare voci nei propri blog per non danneggiare i media tradizionali. Con il benestare CIO che vieta "l'attività giornalistica degli atleti durante lo svolgimento dei giochi".

L'Associazione Mondiale dei Giornali chiede a Google il pagamento per il testo indicizzato nelle news.

La software house russa StarForce denuncia tramite FBI in USA alcuni tizi che avevano definito il software anticopia prodotto da questa ed usato in alcuni vidiogiochi "malware".

Ed io qui. Niente denunce, niente censure, niente oscuramenti. Niente commenti denigratori, niente tentativi di discreditare quello che scrivo. Diavolo, voglio diventare un blogger di moda, una icona, qualcuno di cui parlare sulle testate giornalistiche. Voglio fare notizia, voglio essere la notizia. Voglio esistere perché annichilito. Voglio che mi si privi della libertà, che non mi appartiene, ma mi è concessa entro certi limiti.

Ed anche, voi, mie 5 lettori, fate qualcosa. Citando Elio di Elio e le Storie Tese in un live mente canta Urna cineraria: "Dai! Picchiatevi! Fate come per i Guns'n'Roses". Voglio astio, acredine, partecipazione estrema.

1 commento:

greenkey ha detto...

Grande!!!
Anzi no.

Sei un boicottatore... non puoi andare avanti così, ora mi apro una grossa società e intimo alla GdF di chiuderti il sito.
Anzi, adesso avviso Elio che lo hai citato illegalmente e ti faccio vhiudere il sito.
Anzi, adesso chiamo tutte le ditte che producono latte e ti faccio chiudere il sito perchè dai una brutta immagine del latte scremato...